fbpx
Non solo s.m.s.

Frasi… d’autore!

Dopo i messaggi d’autore… eccovi una frase d’autore. Ma questa non riceve la candidatura all’Oscar, sarebbe troppo. Ha già vinto il festival dello ‘ Scemo del villaggio ‘! 

Lui è un affermato architetto di ritorno da Portofino dove si sta costruendo una villetta arroccata sugli scogli. E’ un quarantacinquenne di bell’aspetto, mai stato sposato. Mai convissuto. Nonostante questi particolari, già sinonimo di qualche problema relazionale, decido di accettare l’invito a cena. E’ un tipo piacevole e una cena a metà settimana spezza il ritmo frenetico del lavoro, penso. 

Quello che assolutamente non mi aspetto è di restare pietrificata, come una statua di sale, al suono delle sue parole… 

Non pensate a un banale ‘…ma quanto sei bella!… ‘ oppure ‘…sta sera me la tiro con una come te al mio fianco…’ insomma…queste sono ancora frasi che, paragonate a quella che vi sto per dire, sono di un livello superiore! Pensate un po’… 

E’ così che, quando salgo sull’auto, dopo il solito …ciao…come stai…io bene…e tu… si volta verso di me, mi guarda, fa una pausa e dice: “ Ma guarda! Abbiamo la stessa maglia! “ 

Non riesco a credere alle mie orecchie. Penso sia una battuta. Ma non è così!… 

‘ La maglia ‘ non era una maglia a pois rossi e verdi o con righe fosforescenti ma… badaben… badaben… badaben… una normalissima, banalissima, comunissima…. dolcevita nera! 

Non ho altro da aggiungere…

7 commenti

  • anna

    direi…originale, no!? :-O Ma in realtà sottintendeva: “ti sei vestita come me, senza che ci siamo detti nulla, quindi potrebbe essere scritto nel destino che io e te dobbiamo stare insieme (stasera, ovvio)” oppure “ti vesti come me quindi hai gusto”….mmhhh….che ne dici?

  • fiorettolo

    la frase è banale e stupida, non serve neanche a spezzare il ghiaccio, se è una battuta può far ridere, altrimenti, vissuta come è capitato a principessa… (io a te ti devo mettere un diminutivo all’americana, altrimenti sbrocco tutte le volte a scrivere tutto il nickname), può solo far cadere le…’mascelle’…
    però ribadisco il concetto, anche qui, con dei presupposti differenti lui sarebbe stato un geniale George C!
    concordo quindi con anna, sebbene troppo romantica, poteva essere un segno del ‘deLFino’…
    (siamo troppo buoni anna? 🙁 )

      • fiorettolo

        scusa non intendevo questo, volevo dire: fosse stata una battuta, avrebbe anche potuto far ridere…
        perdonalo, è il mio piede destro, non conosce le coniugazioni adatte, ‘non è al passo coi tempi’, ciao principessaperungiorno 🙂

  • Raviolino61

    Anche a me è successa una situazione analoga….. Una sera dopo 1000 tentativi sono andato a prendere una tipa x cena. Tutto studiato nei minimi dettagli. Look perfetto, la mia FIAT Duna station wagon tirata a lucido……
    Quando la signorina sale in macchina le si apre inavvertitamente un sacchetto della farmacia ed esce una scatola di medicinali ed io, giusto per rompere il ghiaccio le dico sorpreso:”Ma dai….usiamo lo stesso farmaco per la prostata…!!!” E lei acida…” Pirla, queste sono le medicine per mio nonno…”.
    E poi è scesa subito…forse non le piaceva l’ Arbre Magic…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: