fbpx

…dovrebbe avvisarti!  Eh… sì! Tu eviteresti di indossare tacco 12 e tubino stretch !!

Un uomo che arriva in Ferrari non deve puntare sull’effetto sorpresa. Perché NON è una bella sorpresa! Almeno non per me.

Avete mai provato a salire su un Ferrari conciate così? Bene. Sedersi è già un’impresa. Dovrebbero scrivere un manuale d’istruzioni per evitare che ti ritrovi con le ginocchia in bocca mentre ti accovacci (perché sei praticamente seduta per terra) con il rischio di ribaltarti all’indietro, concentrata a non squarciare il tubino mentre rotei con finta disinvoltura le gambe, pregando di non smagliare nella manovra le calze da 25,00 euro appena comprate!

Una volta seduta non sei seduta: hai le gambe distese. Come un pilota. Peccato per i tacchi e il tubino altrimenti potresti scivolare al posto di guida e afferrare la consolle. Inserire la marcia e…via! Fregargli il Ferrari!

Ma resti seduta lì, aspettando il momento di scendere. Il momento più drammatico. Perché sei rasoterra! E se hai le gambe lunghe come me e il tacco 12 sei…spacciata! Senza contare il tubino stretch che rischia di trasformarsi in gonna con spacco inguinale! Speri, ovviamente, che lui oltre che ricco sia anche un gentiluomo e ti venga ad aprire la portiera. Ma poi? Avresti bisogno di una spinta dal fondoschiena per uscire come una saetta ma non sarebbe carino oltre che pericoloso! Allora quando lui ti afferra la mano tu gliela stringi come uno scaricatore di porto, col rischio di trascinarlo  di nuovo nell’abitacolo,  se lui prontamente non afferra il tuo braccio come a un tiro alla fune…

Ecco, è fatta. Non è stata un’uscita trionfale degna di una Principessa, ma sei fuori. Vai a cena. Preoccupata. Al ritorno sei indecisa se prendere un taxi.

Forse fai lo sforzo di tornare in Ferrari ma se lo vuoi rivedere gli chiederai… di venire con un’altra auto e, nel dubbio, indosserai un paio di jeans e le scarpe da tennis!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: